IL TESSITORE

Il titolo del viaggio in Polonia deriva dall’abilità mediatoria del Presidente – Art Director che ha risolto dei problemi di incomprensione con la dolce metà.
Così venerdì 1° aprile 2005 il Presidente – Art Director ed il neo-socio Dave partono da Pordenone a bordo di una Renault Clio 1.200 noleggiata dal President. La partenza avvenuta verso le 08.00 di mattina sotto un tiepido sole d’aprile ha visto i due arrivare in breve tempo a Tarvisio, dove hanno proseguito di lì a poco il tragitto dopo aver acquisito il bollino autostradale austriaco e dopo aver riempito il serbatoio dell’auto.
Il viaggio, col Presidente alla guida è proseguito speditamente fino a Vienna, quando, la velocità dell’auto ha procurato una multa di 20 euro all’uscita della tangenziale.
Il proseguo, con lieve incazzatura e parolacce ha visto l’arrivo in breve a Brno e da qui la continuazione su stradine lente e curvilinee fino al confine tra Cechia e Polonia.
Così , verso le 19.00 i Farabulli sono entrati nella Slesia, arrivando alle 20.30 presso la Galeria Dominikanska di Wroclaw (Pl) dove era previsto l’incontro con la morosa presidenziale che era già lì in attesa da alcuni minuti.
Saluti di benvenuto ed immediata sistemazione del socio Dave all’hotel Tumski, dove era stata riservata una stanza singola.
Cena al ristorante “Pappagallo” (traduz. dal polacco) nella piazza centrale (Rynek) della città.
Le bistecche prelibate le patate e le bevande (offerte da Lei!) hanno ricaricato i due soci provati dal lungo viaggio e la sera, vista la stanchezza si è conclusa dopo un giro di ricognizione del centro con tappa al disco-pub “PRL”.
La mattina di sabato 2 aprile, dopo opportune coccole presidenziali con l’amata, ha visto l’incontro in centro col socio.
Da qui è cominciata la visita culturale della bella città con visione del mega dipinto medievale denominato “panorama” nell’omonimo edificio circolare, la torre della cattedrale, il giardino botanico (cfr. “Lo specialista”) fino alle 18.00 del pomeriggio, quando è stata avidamente consumata una coppa di gelato in un locale del centro città.
Così è giunta la sera, con cena al ristorante egiziano, consumata dai soci assieme alla morosa presidenziale quando è arrivata una notizia che ha cambiato la storia del mondo : la scomparsa di Karol Wojtyla.
A questo punto la Polonia è ripiombata per una notte nel periodo sovietico.
Buio e desolazione in tutta la città con locali chiusi o vuoti e campane che suonavano a morto.
Messaggi di cordoglio sono arrivati da tutto il mondo ai capi di stato che parlavano (a reti unficate) in televisione.
In seguito a ciò i ns. eroi si sono ritirati a casa della morosa presidenziale dove assieme a lei e ad alcuni amici si sono concessi una bevuta in compagnia.
La serata durata fino alle 00.30 ha visto l’arrivo del neo-socio Dave in hotel verso le 23.30 in quanto il tasso alcolico e la conseguente stanchezza avevano provocato un prematuro crollo psico-fisico; pertanto un economico tassì ha evitato un tragitto in auto che poteva rivelarsi pericoloso.
La domenica 3 aprile ha visto diverse discussioni tra il Presidente e l’amata alternando al litigio momenti di intimità.
Alla fine l’abilità diplomatica presidenziale ha visto l’appianamento delle divergenze e un’affettuosa riconciliazione.
Tutto ciò però, ha signiFICAto un inevitabile ritardo all’appuntamento con neo-socio Dave che ha visto il Presidente dopo 45 minuti di attesa, sottolineando che tale comportamento non si addice ad un Top Manager.
Dopo i saluti di commiato con l’amata è stata la volta delle spiegazioni e delle scuse,comprese ed accettate dal neo-socio che aveva capito appieno la situazione.
Quindi tra una pausa snack ed un rifornimento i soci hanno proseguito per tutta la strada arrivando in Italia verso le 22.00 e rincasando alle 23.40.
Contenimento dei costi fenomenale e partenza per nuove avventure prevista per fine mese.
FARABULLI SPA : LA FORZA DELL’AMICIZIA COL POTERE DELLE IDEE.
 

[Homepage]