Lo Specialista

 

Gent.mi Soci, il viaggio in Polonia è stato compiuto dal President - Art Director in maniera autonoma, tanto che il titolo è uguale al famoso film di Stallone.
Giovedì 29 aprile: partenza dopo cena per Lignano, tappa a Latisana per ritirare il blocca sterzo-pedale prestato dall'amico Piero. Arrivo e sistemazione in appartamento a Lignano, passeggiatina rilassante per il centro e coricamento intorno a mezzanotte. Notte quasi in bianco per la notevole umidità e i rumori causati da automobilisti e motociclisti rompicoglioni.
Sveglia (anche se non stavo propriamente dormendo) alle 6.30, doccia e partenza alle 6.55.
Arrivo a Tarvisio, colazione,benzina, bollino e pisciatina. Partenza , multa di 20 euro in Austria, bestemmie e prosecuzione per la Repubblica Ceca.
Caffè e 10 minuti di pisolino verso Graz, arrivo al confine intorno alle 14.00.
Mega pisciata e cambio valuta con partenza immediata per l'agognata meta.
Viaggio discreto fino a Olomouc, poi strade lente e noiose fino quasi al confine.
Dopo Jesenik strada di montagna sovietica con asfalto devastato. Viaggio in mezzo ai boschi tra tornanti, salite e alberi mezzi crollati appoggiati su cavi elettrici e telefonici.
Arrivo al confine tra Cechia e Polonia alle 18.00 con consigli preziosi sull'itinerario da parte di gentilissimi poliziotti cechi.
Passaggio a Nysa e prosecuzione (strade non male) per Wroclaw. Ultimi 50 km tirati ad alta velocità in autostrada e arrivo alla piazza dell'appuntamento alle 20.00.
Incontro con Agnieszka, sistemazione dell'auto in un parcheggio custodito (pagato da Lei!!!!) ed arrivo in appartamento, situato al piano terra di un condominio seriale sovietico dall'aspetto terriFICAnte. Dentro invece trovai una dimora accogliente.
Consumazione di alcuni sandwich (non mangiavo dalla mattina!!!) preparati amorevolmente da Lei e giro in città per la visione by night del centro con baci e festeggiamenti per l'ingresso del Paese in UE.
Coricamento verso le 2.00, sveglia intorno alle 11.00 e coccole presidenziali APPROFONDITE  con Lei per circa due ore. Uscita con visita della cattedrale, altri monumenti e del meraviglioso giardino botanico.
Bibita e passeggiata con pranzo in un ristorante del centro ricco (come tutti gli altri locali) di cameriere strafiche.
Conoscenza in riva al fiume di alcuni ragazzi italiani con conseguenti accordi e sinergie per le prossime uscite.Giro in battello romantico sull'Oder e rientro in appartamento per le 20.00.
Coccole e musica e uscita in centro con cena in un ristorante italiano.
Passeggiatina romantica con acquisto di fiori e di vino espanico da parte del munifico President-Art Director e rientro a casa intorno a mezzanotte con bevutina, consultazione mappa e coricamento abbracciati intorno alle 2.00.
Sveglia alle 9.00 con altre coccole presidenziali APPROFONDITE  e coccole fino alle 10.30, recupero macchina ed arrivo sulla strada dove bisognava proseguire. Saluti commoventi, benzina e partenza. Arrivo a Kudowa (confine) in breve tempo, cambio valuta e prosecuzione per la Cechia. Viaggio agevole con sbaglio di strada a Brno. (persi 15-20 min.)
Arrivo al confine alle 17.00. Pranzetto e entrata in Austria. Nonostante la pioggia verso Klagenfurt, arrivo in Italia intorno alle 10.30 e dopo un'altra ora abbondante di viaggio incontro con Piero a Latisana. Scambio di battute, restituzione del ferro e prosecuzione per Lignano.
Coricamento all'una di notte con stanchezza abnorme ed occhiaie profonde, ma felicità incontenibile.
Il resto è storia contemporanea...
 
                                            Edo (Presidente - Art Director)